Marco Arabia, napoletano, classe 1994. Devoto alla musica sin da piccino, quando viene tentato dal mettere le manine su un pianoforte, adora lʼHard Rock e il Rock progressive. Pink Floyd, Deep Purple, Genesis, Santana, Supertramp sono le sue Muse e la chitarra elettrica il suo vero amore. Durante gli studi liceali, mette su le prime cover band e fa esperienze live. Oltre allo studio della chitarra, portato avanti con il Maestro D’Arienzo, si avvicina allʼuniverso della fonia, studiando parallelamente con il Maestro Peppe Renne. Risucchiato dalla passione per la musica elettroacustica, comincia a frequentare il triennio di Musica Elettronica presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento. 

“The Wastelands” è il nome della sua attuale formazione, da lui stesso fondata, con cui propone un excursus sul rock di fine 60’s e 70’s , portando avanti anche la produzione di musica inedita, in prospettiva dell’incisione del disco.

Marco suona anche nel tributo ai Muse, M.E.F. AcusticTrio. Collabora in svariati lavori con il Tenore M° Gennaro Pedagno e lavora come turnista studio, incidendo alcuni Gingle Radiofonici e lavori inediti.

Svolge con immensa passione l’attività didattica presso Giugliano in Campania e ArsMusic di Napoli. Marco suona e si esprime per esigenza, per dare un senso di appagamento al sangue che gli che ribolle dentro e per comporre la tela dei suoi pensieri che galoppano senza sosta.